Bianca sposa, bianca pelle|

Bianca sposa, bianca pelle|

  • Pubblicato il: 2 settembre 2011

Da un recente sondaggio sono le macchie della pelle – e non le rughe – le più temute dalle donne. Indubbiamente possono alterare un bel viso e comprometterne la luminosità. Specie se si è in procinto di sposarsi: nulla di più antipatico di un viso iperpigmentato sotto un candido velo di tulle. Il problema non è dovuto solo all’invecchiamento; tra le principali cause delle odiate macchie scure sono le alterazioni ormonali, quindi la pillola anticoncenzionale, una gravidanza; ma anche l’inquinamento e una non corretta esposizione al sole. Ecco dunque come correre ai ripari, soprattutto in vista di un matrimonio nel prossimo autunno. Se ci si espone al sole questa estate è bene utilizzare una protezione alta, se non totale, su tutto il viso, ripararsi con un cappello nelle ore più a rischio (dalle 12 alle 15). La sera per correggere e cancellare le macchie, viene in soccorso la cosmetica più aggiornata. Le ricerche più innovative hanno portato alla messa a punto di sieri, creme e filtri straordinari. Sono prodotti “anti macchia” con effetti multipli: attenuare le discromie, proteggere la pelle dall’aggressione dei raggi ultravioletti, idratare e nutrire. Il siero anti macchia di Clinique “Even better clinical” ha attivi esfolianti, schiarisce ed uniforma il colorito; il Serum Eclat di Caudalie attenua e previene le macchie; il Day Screen high protection della Clarins offre invece una tripla protezione contro raggi UV, inquinamento e radicali liberi. I prezzi? Oscillano dai 38 della Clarins ai 90 della Clinique. Sarà utile anche in questo caso affidarsi a mani esperte come quelle dello Studio Nice dove il dr. Mario Gioia (www.mariogioia.it) vi fornirà tutti i consigli necessari per curare la pelle e magari vi darà anche una consulenza sul nuovo programma di prevenzione dell’invecchiamento e ringiovanimento cutaneo.

Condividi!