Per il giorno più bello Angela Solla| Atelier

Per il giorno più bello Angela Solla| Atelier

  • Pubblicato il: 25 luglio 2011

La scelta dell’abito è sacrosanta e, onde evitare di commettere errori irreversibili, è necessario affidarsi a mani esperte. Il patrimonio sartoriale campano vanta una della realtà più prestigiose del Paese: l’atelier Angela Solla. Da quattro generazioni il nome Angela Solla è sinonimo di eleganza, di taylor made e di gusto. Centinaia le future spose che si “abbandonano” nella mani di Angela e di sua figlia Anna Solla che sanno consigliare la soluzione più adatta al fisico, al periodo ed al gusto della persona. La storia di Angela Solla fa parte del patrimonio culturale della sartorialità napoletana con creazioni e linee che hanno fatto la storia dell’abito da sposa ed oggi ad affiancarla c’è la figlia Anna, mente manageriale ed artistica della griffe. “Il nostro – spiega Anna – è un lavoro di cesello, pensando la donna come una creatura preziosa della quale vogliamo esaltare la naturale bellezza e sensualità. I miei abiti sono come delle grandi tele bianche disegnate, traforate, ricamate, arricchite dal lavoro paziente di mani che applicano centinaia di fiori di tulle, migliaia di cristalli su un unico abito”. L’amore per il lavoro svolto quotidianamente con la stessa passione e dedizione, è un elemento tangibile in ogni creazione. I modelli creati sono frutto di attenti studi e di meticolosa precisione nella realizzazione di ogni minimo dettaglio. Ed ecco allora che vengono al mondo abiti con Swarovski e fiori che impreziosiscono e regalano luce al bianco; sfumature rosa pallido incontrano trasparenze e merletti; rigidi bustini accompagnano la sinuosità del corpo dando geometria alle forme; sete preziose e piogge di jais fanno di ogni donna una meravigliosa principessa. La scelta dell’abito diventa un momento ancor più speciale e lo si percepisce già varcando la soglia del meravigliosa palazzo dell’Ottocento alla Riviera di Chiaia; qui la familiarità e la disponibilità sono totali e le mani sono quelle dell’esperienza. www.angelasolla.it

Condividi!